Palazzo Treves dei Bonfili e il suo giardino.pdf

Palazzo Treves dei Bonfili e il suo giardino PDF

Martina Massaro

Sino a poco più di un secolo fa Padova era una città straordinariamente ricca di aree verdi. Edifici pubblici e privati, conventi e palazzi dominicali di grandi e piccole dimensioni erano tutti dotati di magnifici giardini, mentre vaste aree erano ancora destinate alla coltivazione. Nel corso dellOttocento molte di queste residenze vengono riammodernate secondo le nuove esigenze abitative, e così i parchi e i giardini. Da qui nascono il palazzo e il giardino Treves dei Bonfili a Ponte Corvo, proprietà di una famiglia di ricchi mercanti e banchieri ebrei trapiantati da Venezia a Padova. Si può dunque scrivere di un palazzo che non esiste più? Sì, perché ne rimane il magnifico giardino a suggerirci la bellezza delledificio progettato da Giuseppe Jappelli e perché possiamo entrare nella storia dei suoi committenti. La ricorrenza del nome di questi munifici mecenati nelle cronache dellepoca e la fitta rete di relazioni e connessioni che sistematicamente riconducono alla loro influenza in contesti diversi offrono un vivace spaccato di storia cittadina ottocentesca.

La seconda visita guidata proposta è alla scoperta del paesaggio nel giardino Treves. Giuseppe Jappelli (1783-1852) realizzò il giardino per la facoltosa e còlta famiglia Treves de’ Bonfili, rinnovandone anche il palazzo di residenza (demolito nel secondo dopoguerra) tra gli anni venti e la fine degli Trenta del 1800. Palazzo Treves dei Bonfili Questo palazzo, costruito all’inizio del XVII secolo su progetto attribuito a Bartolomeo Monopola in luogo di un’antica casa-fondaco dei Barozzi, è rimasto privo della parte sinistra. È carat­terizzato da serliane in asse con il portale d’ingresso e da grandi mensole che sorreggono la cornice di gronda.

6.69 MB Taille du fichier
8871159411 ISBN
Palazzo Treves dei Bonfili e il suo giardino.pdf

Technik

PC et Mac

Lisez l'eBook immédiatement après l'avoir téléchargé via "Lire maintenant" dans votre navigateur ou avec le logiciel de lecture gratuit Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Pour tablettes et smartphones: notre application de lecture tolino gratuite

eBook Reader

Téléchargez l'eBook directement sur le lecteur dans la boutique wwv.immediatenews.it ou transférez-le avec le logiciel gratuit Sony READER FOR PC / Mac ou Adobe Digital Editions.

Reader

Après la synchronisation automatique, ouvrez le livre électronique sur le lecteur ou transférez-le manuellement sur votre appareil tolino à l'aide du logiciel gratuit Adobe Digital Editions.

Notes actuelles

avatar
Sofya Voigtuh

Il Giardino Treves De' Bonfili è uno dei giardini storici più rinomati di questa città veneta. Si trova nei pressi dell'Ospedale cittadino. 3 stelle perché la segnaletica turistica è pressoché inesistente e perché il giardino NON è molto curato. Noi italiani dovremmo imparare …

avatar
Mattio Müllers

Presentazione del libro “Palazzo Treves Bonfili e il suo giardino” Mercoledì 19 giugno 2019 ore 17.30 nel Giardino della Scuola spagnola, Calle del forno in ghetto vecchio, presenteremo il libro… Approfondisci. 12 giugno 10-21 90 voci per Anne Frank Annelies Marie Frank detta Anne, simbolo assoluto della Shoah che ha segnato un’epoca "Palazzo Treves dei Bonfili e il suo giardino", presentazione del volume a palazzo Moroni Piazze il 6 giugno del 2019

avatar
Noels Schulzen

Con i matrimoni di due figli di Iseppo, Daniele e Raffaele Vita, i Treves, poi, ... e dotato di un monumentale parco (M. Massaro, Il giardino Treves poi Trieste ... Il palazzo sul Canal Grande di Venezia era stato di proprietà dei Barozzi e poi degli ... fatto barone da Vittorio Emanuele II (1867), e di suo figlio Alberto, il quale nel ...

avatar
Jason Leghmann

Palazzo Treves dei Bonfili e il suo giardino presentazione del volume di Martina Massaro (Edizioni Il Poligrafo). saluti Andrea Colasio Assessore alla Cultura Comune di Padova intervengono Mario Isnenghi Università Ca’ Foscari di Venezia Donatella Calabi Università Iuav di Venezia

avatar
Jessica Kolhmann

TREVES DE’ BONFILI, Alberto Isacco. – Nacque il 13 settembre 1855 a Padova, in una famiglia di religione ebraica, secondo degli otto figli di Giuseppe e di Bella Todros, detta Adele. Sua madre era figlia del banchiere torinese Jacob Abram, creato barone dai Savoia nel 1860 e imparentatosi con i Treves de’ Bonfili anche tramite il matrimonio del figlio Elia con una sorella di Giuseppe ALBERTO TREVES BONFILI. Deputato del Regno d'Italia per tre legislature (17°, 18° e 19°); avendo come relatore Antonino Di Prampero, Treves fu nominato senatore del Regno da Vittorio Emanuele III il 4 marzo 1904; la nomina fu convalidata il 23 marzo e il giuramento avvenne il 10 maggio.