La strada degli alpini. Doss Trento 1940-1943.pdf

La strada degli alpini. Doss Trento 1940-1943 PDF

Filippo Degasperi, Andrea Selva

Mentre il Comune di Trento si prepara a riaprire, dopo quasi ventanni, la strada degli alpini, questo libro ne ricostruisce le origini e la storia. Attraverso le testimonianze (e gli archivi privati) di tre alpini tuttora viventi, scopriamo come trecento soldati lavorarono per tre anni tra il 1940 e il 1943 per costruire la via daccesso allacropoli alpina che il duce voleva sul Doss Trento. Il progetto dellacropoli non vide mai la luce, è rimasta invece questa strada con i muraglioni di sassi squadrati a mano e la galleria elicoidale scavata nella roccia con la cappella di Santa Barbara allinterno. I documenti storici ci raccontano quanti uomini (molti) e quanti mezzi (pochi) furono impiegati per portare a termine lopera. Le immagini ci mostrano le tecniche di lavoro dellepoca, con limpiego di muli e buoi per trasportare sul colle massi giganteschi. Le testimonianze di chi cera rivelano che quella strada salvò la vita ai suoi operai che, lavorando come scalpellini e manovali, evitarono la partenza per il fronte. Quella della strada del Doss Trento - chiusa da troppo tempo per i lavori di ristrutturazione - è una storia che la città di Trento ha ormai dimenticato. Ma con la riapertura al pubblico i bambini degli anni Settanta, quelli che andavano con il padre a vedere quella scritta scavata nella roccia - Per gli alpini non esiste limpossibile - porteranno i loro figli sul colle di Trento per imparare la storia degli alpini.

History Formation. The 7th Alpini Regiment was formed on 1 August 1887 by splitting the 6th Alpini Regiment: the regimental command of the 6th together with the battalions Feltre, Gemona, and Pieve di Cadore formed the 7th Alpini Regiment in Conegliano.On 9 May 1908 the regiment raised the Tolmezzo battalion, which was ceded a year later together with the Gemona battalion to form the 8th

1.28 MB Taille du fichier
8889898429 ISBN
Libre PRIX
La strada degli alpini. Doss Trento 1940-1943.pdf

Technik

PC et Mac

Lisez l'eBook immédiatement après l'avoir téléchargé via "Lire maintenant" dans votre navigateur ou avec le logiciel de lecture gratuit Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Pour tablettes et smartphones: notre application de lecture tolino gratuite

eBook Reader

Téléchargez l'eBook directement sur le lecteur dans la boutique wwv.immediatenews.it ou transférez-le avec le logiciel gratuit Sony READER FOR PC / Mac ou Adobe Digital Editions.

Reader

Après la synchronisation automatique, ouvrez le livre électronique sur le lecteur ou transférez-le manuellement sur votre appareil tolino à l'aide du logiciel gratuit Adobe Digital Editions.

Notes actuelles

avatar
Sofya Voigtuh

Fondato il 1° novembre del 1882. Nel periodo 1887-1943 inquadra i battaglioni alpini “Vicenza”, “Verona” e “Bassano”. Il 6° prende parte al Primo Conflitto Mondiale (1915-1918) e opera, durante la Seconda Guerra Mondiale (1940-1943), sul Fronte Occidentale, sul Fronte greco-albanese e in Russia. L’unità, sciolta nel settembre del 1943, riprende vita nel 1946.

avatar
Mattio Müllers

Applauso di Poetici Componimenti per la Felice Promozione Alla Sacra Porpora dell'Eminmo: E Revmo, Sig, Cardinale Angelo Maria Durini (Classic Reprint) PDF Download

avatar
Noels Schulzen

Get this from a library! La strada degli Alpini : Doss Trento 1940-1943. [Filippo Degasperi; Andrea Selva; Alcione,]

avatar
Jason Leghmann

La strada degli alpini. Doss Trento 1940-1943.pdf. Basta con la spesa quotidiana. L'arte di congelare i cibi in casa per risparmiare ed evitare inutili fatiche.pdf. Bassa marea.pdf. La teoria sociale contemporanea.pdf. Andalusia.pdf

avatar
Jessica Kolhmann

Mentre il Comune di Trento si prepara a riaprire, dopo quasi vent'anni, la strada degli alpini, questo libro ne ricostruisce le origini e la storia. Attraverso le testimonianze (e gli archivi privati) di tre alpini tuttora viventi, scopriamo come trecento soldati lavorarono per tre anni tra il 1940 e il 1943 per costruire la via d'accesso all'acropoli alpina che il duce voleva sul Doss Trento.